La Candida Rosa

(1 recensione del cliente)

14,00

Ippolita Di Lecce
La Candida Rosa
PAV Edizioni
Copyright 2021
Collana: Storie di Vita
1ª Edizione: Giugno 2021
ISBN: 979-1259-730-954
Immagine di copertina:
Opera di Roberto Castellucci
Cover Graphics: Francesca Benini

Descrizione

La Candida Rosa

di

Ippolita Di Lecce

 

La candida rosa è il primo dei romanzi della scrittrice. Un tentativo
di costruzione fantasiosa chiesto da più parti dopo la stesura dei primi
due libri di racconti, da parte di molti dei suoi lettori. È una piccola
storia personale nella grande storia della vita italiana. Una storia
familiare, che parte dal periodo del dopoguerra in un piccolo paesino
della Calabria, frutto della fantasia della scrittrice, che si dipana
lungo gli anni a venire, sino a giungere alla porte della fine del ventesimo
secolo, in quel di Roma. Un piccolo tentativo di romanzo
all’interno del quale si mescolano Storia grande, storia privata, sogni
e sensazioni che si fondono con la realtà. Le vite di pochi importanti
protagonisti si intrecciano con quelle di personaggi minori,
ma ugualmente tratteggiati nelle loro peculiarità dalla scrittrice.
Un lavoro piccolo, ma intenso, fatto di amori grandi che sembrano scavallare
il limite del tempo e della materialità per immergersi in un ‘oltre’
che si muove parallelamente alle nostre vite, invisibile eppur presente.

1 recensione per La Candida Rosa

  1. Marzia

    L’autrice de “La candida rosa” ci propone un romanzo a capitoli ben distinti che identificano i personaggi che poi troviamo nel libro. Usando le sue parole non so se definirlo un vero e proprio romanzo (ma io credo proprio di si), senza dubbio una lettura molto piacevole e scorrevole dall’inizio alla fine.
    I titoli dei capitoli ci presentano i vari personaggi, descritti molto bene in carattere, fisico e sentimenti. All’inizio sembrano tutti a se ma andando avanti nella lettura i vari personaggi e le situazioni si intersecano creando qualcosa di semplice e molto ben fatto. Una bella storia che merita di essere letta e soprattutto voglio portare la vostra attenzione di lettori sul finale, quello che non ci si aspetta… ma non posso dirvelo… altrimenti rovinerei tutto in tutti i sensi, non solo per questioni di spoiler. Un insieme di emozioni e sensazioni che si susseguono nella lettura e che cambiano a seconda delle situazioni e dei personaggi, per certi versi anche un viaggio dentro noi stessi a cercare o ricercare, trovare o ritrovare il senso dell’amore…
    Io vorrei definire tutto questo proprio amore, un Amore con la A maiuscola, quello che ti fa crescere e che cresce con te, il vero significato della parola amore. Troviamo infatti amore (più o meno manifesto) per i genitori, per i nonni, per la marito o la moglie, per i figli… insomma solo e niente altro che amore… un amore vero anche nei sensi, nelle piccole cose di tutti i giorni, negli sguardi, nei cenni di intesa, nelle cose non dette, e soprattutto nei momenti no, quelli nei quali serve il sostegno della persona, una spalla su cui poter contare e anche piangere se necessario, e sapere che quella persona c’è, non importa come o dove ma c’è, non quello sdolcinato, noioso e superficiale, (anche se a volte serve pure quello) ma un amore fatto di comprensione, rispetto e fiducia nella persona che sta al tuo fianco.
    Anche il titolo mi piace molto, fa pensare ovviamente al fiore, ad un nome ma a tante altre cose semplici, pulite e sincere come può essere l’amore.
    Marzia

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.