Enero Amargo

(6 recensioni dei clienti)

12,00

Descrizione

Enero Amargo

Di

Vincenzo Mazza e Aurora Di Giuseppe

 

Geronimo Grace, Johnny per tutti, dopo aver vinto una gara per il conseguimento del brevetto di “salvagentes”, nel gennaio del 1989 vola col suo mister in Venezuela per uno stage sulla splendida Isla Margarita situata nel mar dei Caraibi. Lì un giorno, dopo aver salvato una bella ragazza di nome Alba, fa amicizia con suo fratello Andrés Rodríguez. La loro, in pochi giorni, diviene un’amicizia particolare: “l’amore che non osa dire il suo nome“.

Gli autori, ispirati a fatti realmente accaduti, ricostruiscono questa vicenda fino ai giorni d’oggi in una impeccabile narrazione di sentimenti e azione narrativa.

Un libro destinato a lasciare il segno nel tempo.

Questa seconda edizione è arricchita con immagini, slogan contro l’omofobia e parti della vicenda ampliate.

 

 

6 recensioni per Enero Amargo

  1. Filomena

    Racconto intenso ed emozionante. Scandagliare l’animo dei personaggi a fondo.
    Ne consiglio vivamente la lettura☺️

  2. Lucia

    Ho letto in brevissimo tempo questo romanzo, molto ben scritto, personaggi ben caratterizzati, ambientazione a me cara. Tutta la vicenda che si dipana intorno al protagonista è insieme emozionante e struggente. Ho trovato in questo romanzo un approccio “romantico” al tema dell’omofobia, un approccio che solo una persona sensibile e attenta poteva raccontarlo.

  3. Laura Valentini

    Questo libro concede una lettura scorrevole, emozionante e con colpi di scena. Una storia bellissima, tra l’altro essendo vera, è ancora più bella. Da leggere assolutamente.

  4. Manuela

    Quando un libro coinvolge a tal punto da far perdere la fermata del tram,  allora è un “bel libro”. È proprio quello che è successo a me con Enero Amargo, tratto da una storia vera e per questo ancora più travolgente. Introspettivo senza essere pedante, i sentimenti emergono con delicatezza; la paura di scoprirsi “diversi”, seguita dal timore di non essere accettati. Il  linguaggio è scorrevole, a tratti poetico, con le note delle canzoni dei grandi della musica che sembrano uscire dalle pagine. Attraverso le azioni si delineano le caratteristiche salienti dei personaggi, però il vero protagonista è l’Amore. L’amore di una madre verso il figlio, di una donna che perde la testa per l’uomo sbagliato e, infine, la grande passione tra Andrés e Johnny, un sentimento pericoloso e clandestino che “deve” restare nell’ombra. È mia abitudine fotografare pagine che commuovono o fanno riflettere; per esempio, associare il “diverso” – da cosa, poi? – alla tendenza sessuale “come se fosse fatto solo di quello” (cit.) e non di una vita al di fuori della propria inclinazione. Eccellente l’ambientazione venezuelana con  il suo mare e paesaggi mozzafiato, i falò sulla spiaggia e lo strimpellare della chitarra. Ogni capitolo è anticipato da una raffinata illustrazione che  solletica la fantasia del lettore, un aiuto visivo per arrivare al messaggio finale: abbattere i pregiudizi, stop alla violenza e omofobia. E ora… non mi resta che leggere il prequel!

  5. Cristina Gambino

    Un tema che mi sta a cuore, affrontato con tatto e autenticità. Storia di un sentimento che nasce inaspettato. Mi ha catturata all’istante, tanto da leggerlo tutto di seguito. Si entra subito nel vissuto dei personaggi, anche di quelli minori. Le figure di André e di Geronimo/Johnny sono spettacolari; soprattutto quest’ultimo mi ha colpito per il candore disarmante di chi scopre l’amore.
    Bellissimo dall’inizio alla fine. Assolutamente da leggere!

  6. Alberto Cigala Fulgosi

    Un bel libro che racconta senza censure di un’amore omosessuale e le difficoltà di essere accettati dal mondo dei “normali”.
    È un discorso valido per tutti quelli considerati diversi.
    Siamo tutti uguali, senza distinzione di razza, sesso e orientamento in genere.
    Gli autori ce lo ricordano con una storia che è un pugno allo stomaco.

    Grazie!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.