SOGNATORI DI VERSI

(6 recensioni dei clienti)

15,00

Descrizione

Sognatori di Versi

di

Valeria Lentini

Spiegare le emozioni e i valori ai bambini è un compito arduo.
Una breve favola e un disegno possono essere d’aiuto per far comprendere ai più piccoli concetti complessi come l’accettazione di se stessi e del prossimo.

Nel contempo la formula della filastrocca è in grado di appassionare i lettori un po’ più grandi, dimostrando che la parola può essere anche oggetto di gioco.
Un testo per avvicinare alla lettura tanti “Sognatori diVERSI”.

 

6 recensioni per SOGNATORI DI VERSI

  1. Lorella (proprietario verificato)

    Un libro pensato per i piccini. Il mondo fantastico delle fiabe accompagnato da brillanti disegni da colorare . Complimenti. Lo consiglio.

  2. Rosetta Podda (proprietario verificato)

    Ho visto e letto il libro “sognatori diversi” mi è piaciuto ed ho voluto regalarlo ad altre due nonne come me per i loro nipotini. È così colorato, vivace, fa sognare.

  3. Rosetta Podda (proprietario verificato)

    Ho letto il libro “sognatori diVersi”. È molto bello vivace e colorato, ne ho regalato due a due nonne come me per i loro nipotini. Penso che gli piacerà molto.

  4. Rosetta Podda (proprietario verificato)

    Ho letto il libro “Sognatori diVersi” Molto bello e vivace. Mi è piaciuto così tanto che ne ho regalate due copie a due nonne come per i loro nipotini.

  5. Silvia (proprietario verificato)

    Ho acquistato il libro per le mie bimbe di cinque e sette anni: è bellissimo vederle incantate dai colori e dai disegni; incuriosite e attente nell’ascolto della storia resa in filastrocca; assorte nella meditazione di ogni messaggio e valore che la singola “storia” regala loro. L’idea di un libro dalla forma rettangolare e “tascabile”, unita alla possibilità di personalizzarlo disegnando e colorando, è vincente. E’ diventato il loro libro preferito in un attimo!

  6. Alberta Iannuzzi (proprietario verificato)

    Sognatori diversi, di Valeria Lentini, è un libro magico e antico che ricorda le atmosfere senza tempo delle favole di Rodari. Le gioie, le paure e i sentimenti più antichi dei bambini ( e non solo) prendono vita incarnandosi in folletti, ragni, cani, gatti e streghe; balzano agli occhi del lettore attraverso la semplicità di parole limpide, accompagnate da disegni e colori altrettanto chiari e ben definiti. Proprio come accadeva in Rodari, il lettore viene accompagnato attraverso questi brevi racconti, in un percorso quasi terapeutico di dialogo a tu per tu con i propri sentimenti, come nel racconto d’apertura del libro, in cui un bambino triste dialoga con un folletto esprimendogli il suo rancore per i rimproveri dei genitori. Poi si capisce che il folletto è una specie di alter ego del bimbo, un altro se stesso che consola e fa riflettere, per ricomporre la serenità e superare, affrontandole in pieno, i propri timori e le difficoltà relazionali con i genitori. Una particolare originalità va notata nella forma linguistica, a metà tra prosa e poesia, o meglio una prosa con tantissime rime baciate che invita alla lettura a voce alta per sentire la musicalità del brano.Si tratta di rime sapienti e antiche come ” profondo…mondo”, “nonno…sonno”, “magia…fantasia”, insomma parole essenziali nel vocabolario di un bambino, ma utilissime anche per i grandi che accompagnano i figli nella lettura di queste fiabe, utili a recuperare quelle atmosfere lente e sospese che noi adulti abbiamo sperimentato nell’infanzia e poi perdute, e che spesso sono del tutto sconosciute ai nostri figli. La seconda parte del libro offre al piccolo lettore una serie di disegni da colorare, che riassumono visivamente le storie narrate nella prima parte. In tal modo il piccolo lettore potrà rivivere la storia precedentemente letta, farla propria e, perché no, decidere di personalizzarla, colorandola a modo suo e inserendo qualcosa o qualcuno che nella storia mancava. Dunque un invito a leggere, rileggere, interpretare e operare attivamente collaborando con l’autrice; una proposta diverse di letteratura per l’infanzia, quanto mai coraggiosa e propositiva in questa era ipertecnologica che impegna i nostri bambini in attività sempre più veloci e tristemente superficiali.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *