Isola greca

(2 recensioni dei clienti)

14,00

Isola greca
Francesco Franceschini
PAV edizioni
Copyright 2022
Collana: Storie di vita
Cover Graphics: Valentina Modica
1^ Edizione: Settembre 2022
Isbn: : 979-12-5973-404-4

Descrizione

Isola greca

di

Francesco Franceschini

Gregorio, un ragazzo di 24 anni, viene confinato dal padre a Braxos, un isolotto dell’arcipelago greco, con la sola compagnia di un maggiordomo puntiglioso di nome Arturo e di una montagna di libri. Dopo l’iniziale smarrimento, il ragazzo riesce lentamente a stemperare la rabbia in un sentimento di curiosità, che lo spinge ad esplorare il luogo della sua reclusione e a prendere contatto col tempo dilatato e poco contemporaneo che scorre in quel mondo alieno. Nel suo girovagare alla ricerca di un nuovo senso delle cose, incontrerà Corviana, una ragazza misteriosa che gli racconterà cos’è il logos, e perché gli antichi greci lo ritenevano così prezioso. Tra linci ferite, spericolati voli in mongolfiera, avventure in mare su barche sfondate, contrabbandieri taciturni, piatti della tradizione e scassinatori dilettanti, alla fine Gregorio sarà posto di fronte a una scelta di libertà, un gesto risolutivo al compimento del quale la sua vita potrebbe non essere più quella –  viziosa e cieca – che è sempre stata.

 

2 recensioni per Isola greca

  1. Maria

    Strano questo libro. Lento come il ritmo dei popoli che vivono al caldo. Delirante il finale che non racconto(sarebbe spoiler). Che dire? Le descrizioni sono belle e precise. La storia prende pieghe strane, ma particolari. Bisogna accettarle e andare avanti, capire i personaggi, vivere le stagioni di un’isola che è poco più di uno scoglio. Mi è piaciuto? Sì. Lo consiglio a chi vuole rilassarsi.perché la storia, come la vita viene lasciata scorrere piano piano.

  2. Tullio Marco Magnosi

    Romanzo sorprendente, dal linguaggio colto, forbito ma allo stesso tempo immediato, il che contribuisce a creare un’opera molto letteraria. Storia insolita, ambientata in un’isola greca che forse esiste e forse no, dove due ragazzi si interrogano sul significato della parola (il logos) fino a un finale sorprendente, che spiazza, e che spinge a rileggere il libro da capo. Affascinante, nuovo. E giustamente ambizioso.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *