IL DRAGO E LA FARFALLA

(1 recensione del cliente)

14,00

Categorie: ,

Descrizione

Il Drago e la Farfalla 

di

Roberta Venturini

 

Un mondo selvaggio e primordiale dalla bellezza incontaminata, contrapposto ad un mondo arido, grigio e tetro, completamente contaminato ed inquinato.

Un incontro improbabile, nel corso dell’eterna lotta tra il bene ed il male, fra tre personaggi appartenenti ad ere diverse: un drago nato agli albori della vita, una ragazza preistorica e una farfalla dei tempi moderni.

Riusciranno i nostri eroi a salvare il pianeta dal male che gli esseri umani si portano dentro?
Un fantasy con delicate pennellate di realtà, in parte ispirato alla
vita stessa dell’autrice. Per i sognatori di ogni età.

1 recensione per IL DRAGO E LA FARFALLA

  1. Maria Emma Allamandri

    Ed eccomi qui a recensire finalmente il libro appena uscito della mia carissima amica Roberta, un libro “vissuto” da lungo tempo negli spezzoni dei suoi racconti, tra le ansie di tante preoccupazioni ma anche tra le tante gioie di una vita quotidiana che sappiamo tutti quanto è difficile (basti pensare che il libro è stato finito durante una lunga degenza ospedaliera)… Ma non divaghiamo.
    Finalmente il libro “Il drago e la farfalla” è nelle mie mani. Lo sfoglio, lo annuso -quell’odore di nuovo, di colla, di pagine appena stampate-, mi riempio gli occhi delle belle immagini a colori. Comincio a leggerlo…e mi trovo catapultata in un mondo antico, incantato, in un mondo meraviglioso pieno di sole, di verde incontaminato, di colori brillanti, in quel mondo dove tutti vorremmo vivere ma che purtroppo nessuno di noi ha mai visto. Un mondo che “sa” di Paradiso, e già questo mi affascina. Amo la figura di Disma, il drago, unico superstite di una famiglia un tempo felice, che emana forza e coraggio. Invidio il “dono dei draghi”, il sonno magico, che ci ricorda quanto bisogno abbiamo di rifugiarci nei sogni, a volte, per sfuggire a realtà difficili. Ma ecco che improvvisamente il libro comincia a correre su due binari… due tracce… ed entrambe, se pur ambientate in periodi diversi, in “ere” diverse, si vanno incontro man mano che la storia si sviluppa, e si arricchiscono di note autobiografiche. O meglio, io che credo di conoscere abbastanza bene Roberta e Vanessa durante la lettura le incontro e le riconosco spesso qua e là, l’una nella grande farfalla candida, l’altra in quella diversa, piccola e variopinta, e l’una e l’altra insieme unite nella figura di Hanna, la ragazza che cavalca il drago Jo. “Al mio possente drago e alla mia delicata farfalla”, recita la dedica del libro. Drago e farfalla che, come Roberta e Vanessa, vedono attraverso gli occhi del cuore e lottano fino alla fine in nome dell’amore, della gioia e della vita. Sì, in questo libro c’è molto più della fantasia a briglia sciolta della Roberta e dell’approvazione tacita della Vanessa, ascoltatrice attenta. In questo libro io riconosco Roberta e Vanessa che affrontano la loro esistenza con il coraggio e la determinazione di sempre, e riconosco anche altre persone che le hanno accompagnate in questo cammino e che hanno lasciato un segno con la loro presenza.
    Io, ripeto, le vedo, riconosco e le amo in ogni pagina di questo bellissimo libro. E voi? Saprete vederle, con gli occhi del cuore?

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *