SI PUÒ PARLARE ANCHE CON GLI OCCHI

(2 recensioni dei clienti)

10,00

Descrizione

SI PUÒ PARLARE ANCHE CON GLI OCCHI

di

Carmela Rosella

Quando si perde una persona cara, la vita ti sembra finita credendo che tutto possa essere perduto per sempre. È quello che accade a Leone, un giovane liceale in cerca della propria identità. E, proprio nel momento più difficile della sua vita, un misterioso ragazzo si fa avanti, donandogli non solo il suo aiuto ma anche il cuore.

È difficile, ma al tempo stesso stupendo, vedere come due persone così differenti possano trovarsi.

Si può parlare anche con gli occhi’ ti porterà a conoscere due ragazzi che si capiscono solo guardandosi, a capire le difficoltà che si possono incontrare in una storia nuova, alla riscoperta di una lingua diversa e all’accettazione di se stessi e di quello che si prova.

 

2 recensioni per SI PUÒ PARLARE ANCHE CON GLI OCCHI

  1. Antonella

    Bisogna sempre guardare avanti. I ricordi, belli o dolorosi che siano, ci accompagnano sempre lungo il cammino ma devono poter rimanere immagini impresse su fogli da sfogliare, nel momento della memoria.
    Leone vive una vita a metà e, per un diciassettenne, non è la regola. Una perdita improvvisa lo ha segnato. Chiuso in se stesso evita chi lo circonda, vive alla giornata con un senso di oppressione continua al petto e, come uno zombie, si trascina in una quotidianità arida e solitaria preoccupando chi gli è vicino.
    In una giornata di pioggia fa la conoscenza di Cameron e il suo mondo cambia. Non è facile, però, riuscire a dimenticare il passato e la loro amicizia ne risente.
    Rimanere ancorati a ciò che si è vissuto e perso può mantenere pieno lo scrigno dei ricordi ma non dà la possibilità di voltare pagina e cominciare un nuovo cammino.
    Cameron ha su Leone un impatto positivo, ben visibile a tutti, che lo fa tornare a sorridere e lo rende nuovamente forte. Sfortunatamente Leo è l’unico a non accorgersene. Cambia il suo mondo, il modo di esprimersi e comunicare. Cerca di correggersi e rinnovarsi, di aprirsi con gli altri e dire verità che ha sempre tenute nascoste ma, malgrado ci sia già passato e si sia reso conto che il tempo è inclemente, non riesce ad aprirsi facendo crollare la torre di speranza duramente costruita.
    Leone deve superare il dolore dei ricordi ed accettare l’aiuto che Cam vuole donargli e deve farlo per il bene di entrambi.
    E’ la seconda storia che leggo di questa giovane autrice e ho gradito il suo scritto semplice e senza ragionamenti contorti. Ci presenta una storia di ragazzi ingenui ed inesperti che devono imparare ad affrontare la vita, determinando da soli l’esperienza necessaria per viverla al meglio.
    Se volete passare qualche ora in solitaria, leggendo una storia semplice ma che nasconde un profondo significato, questo libro è per voi.

  2. Manu

    Posso dire di aver letto tutti i libri di questa giovane autrice, l’ho vista crescere e migliorare costantemente, ma quello che ha fatto con questa storia è una novità per lei, è uscita dalla sua zona di confort e ha scritto un libro toccante, emozionante, commovente. L’argomento trattato è pesante, ma raccontato con grande tatto. Ho adorato entrambi i personaggi principali, sono ben caratterizzati e descritti benissimo, soprattutto quello che vivono e pensano traspare da ogni pagina. Leone è un ragazzo segnato dal suo passato e Cam è un ragazzo dolcissimo! Super consigliato!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *