INDACO CHIARO NOTTURNO

(4 recensioni dei clienti)

11,90

Descrizione

 

Indaco Chiaro Notturno

Michela Alessandra Allegri

Praga, inizio estate 2006. Aryah ha quasi diciotto anni e, in seguito al suicidio della madre e quattro anni di degenza in un ospedale psichiatrico in Inghilterra, torna a casa dal padre con cui ha un rapporto quasi inesistente. Comincia così la sua evoluzione/involuzione mentale, caratterizzata da tormentate lettere che invia alla sorella quasi ogni giovedì in cui le fa una promessa, che mantiene: andare da lei a Londra per capire come mai non riceve alcuna risposta e per fare chiarezza su questo rapporto univoco, arrivando a fare i conti con la parte peggiore di se stessa e con amare e pesanti verità.

 

4 recensioni per INDACO CHIARO NOTTURNO

  1. Ramona

    Un libro emozionante, intriso di emozioni e colpi di scena. Da divorare tutto d’un fiato. Location e personaggi ben definiti, scrittura scorrevole e semplice. Preparate i fazzolettini,vi serviranno.

  2. Stefania

    Libro molto interessante,una volta che inizi a leggerlo non vedi l’ora di sapere come finisce,un miscuglio di emozioni sensazioni che colpiscono anche chi lo sta leggendo. E come se sei tu la protagonista.. consigliatissimo per chi ama leggere libri…

  3. MAURIZIO BABINI

    Un libro che merita di essere letto per la delicatezza narrativa, per la capacità di tenerti ancorato alle sue pagine nonostante siano impregnate di un olio che fa si che ti scivolino dalle mani una dopo l’altra. È tutto armonioso, fluido, dolce e amaro allo stesso tempo. E per dolce non parlo di smancerie, ma di dolcezza espressiva, di capacità di arrivarti al cuore con concetti leggeri ma dal peso insopportabile, amari.
    È la stessa Aryah, la protagonista, ad accompagnarci nella lettura. Attraverso i suoi stati d’animo e materiali ci sviscera le proprie emozioni e tutto ciò che regola le sinapsi della sua mente. Una ragazza che, dopo aver trascorso gli ultimi cinque anni in una struttura psichiatrica, insegue il suo diciottesimo compleanno nella speranza di trovare, e provare, tutto ciò che fino a quel momento le è stato portato via: la libertà.
    Aryah, nonostante abbia un padre al suo fianco, è una ragazza di Praga, sola al mondo. Trova il conforto dalla perdita della madre nello scrivere lettere alla sorella che vive a Londra: un gesto periodico che la tiene ancorata all’unica briciola di speranza che ha di rompere il guscio che negli anni ha avvolto il suo corpo.
    Aryah è cosi “sola” che basta una stanza di un albergo lontano da casa, a farla sentire al sicuro, e proprio da quell’albergo di Londra, campo base del suo viaggio per il ricongiungimento alla sorella, troverà le risposte alle domande che da mesi ha posto nelle sue lettere. .
    Lentamente tra una lettera e l’altra di Aryah, Michela Alessandra Allegri ricompone il puzzle degli eventi, mostrandoci il disegno che si nascondeva tra le varie tessere, facendoci vivere un finale commovente non privo di colpi di scena.

  4. Salvo (proprietario verificato)

    Intenso mescolarsi di emozioni forti, è questo ciò che si prova leggendo una dopo l’altra le pagine di questo bel libro. Scorrevole come l’acqua di un fiume, non sono riuscito a staccargli gli occhi di dosso come si fa con qualcosa di veramente piacevole. Non mancano colpi di scena e colpi al cuore. Intriso di un messaggio profondo trattato con estrema semplicità dall’autrice capace di un coinvolgerti. Cos’altro dire? Un buon libro da leggere.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *