Dentro al cervello (spappolato) di Mr.H.

(4 recensioni dei clienti)

12,00

Novagrande
Dentro al cervello
(spappolato) di Mr.H.
PAV Edizioni
Copyright 2021
Collana: Storie di Vita
1a Edizione: Novembre 2021
ISBN: 979-1259-731-814
Cover Graphics: Francesca Benini
Info:
pav.edizioni1@gmail.com
pavedizionifiles@gmail.com
www.pavedizioni.it

Descrizione

Dentro al cervello
(spappolato) di Mr.H.

di

Novagrande

Dentro al cervello spappolato di Mr. H. è il sogno di un ragazzo che
dorme con la sua fidanzata in un piccolo hotel di una grande città,
dopo aver passato una serata in discoteca (revival anni Ottanta) in
cui è stato ospite (malpagato) Mr.H.
Mr. H. è una ‘meteora’ della rock-dance degli anni Ottanta – Novanta,
un personaggio quasi del tutto dimenticato.

Il sogno del ragazzo, che si addormenta stanco e ubriaco è un ‘transfert’ immaginario nel cervello di questo cantautore fallito e disperato, allegramente disperato. Tutte le fobie, l’eros, la musica, i ricordi, i conti in sospeso, l’ironia e soprattutto la poesia, si fondono e si trasformano in un miscuglio di ‘sentimenti’ che soffoca, opprime il cervello (spappolato) di Mr.H.

Tutto si rimescola e prende forma nella dimensione onirica e delirante
del racconto con i tempi e i modi di un brano rock.
Il sogno del ragazzo, come solo nel mondo dei sogni può accadere,
come presumibilmente (e ci piace davvero tanto ipotizzarlo) succede
in quella parte dei sogni che non riusciamo più a ricordare, si intreccia
col sogno di Candy, una donna di successo che, anche lei, ha molti
conti in sospeso con la realtà.
Proprio come succede in molti brani rock, il racconto comincia lento,
confuso e impalpabile per poi trovare il suo ritmo, la giusta melodia
per decollare verso un gran finale.

4 recensioni per Dentro al cervello (spappolato) di Mr.H.

  1. Sonny

    Un bel libro, che parla a almeno tre generazioni di persone che hanno vissuto sulla loro pelle il richiamo selvaggio della musica e della poesia. Un libro che esprime al meglio la cultura underground e che ha un potere catartico e liberatorio.

  2. Maury

    Lo stile è originalissimo, anticonformista. L’effetto che mi ha fatto leggerlo (tutto d’un fiato) è molto simile a quello mi ha fatto guardare la serie TV di ZerocalcareMaura: fa ridere e piangere e ti lascia un senso di novità assoluta e completa del racconto.

  3. Emma

    non sta mai zitto, troppa musica, anche e soprattutto quando non è evocata dal testo, la musica, la magia dilagano.
    davvero grandioso

  4. Antonello

    Perla di stile, non convenzionale, coinvolgente. Dal 77 ai giorni nostri, con agili balzi spaziotemporali pieni di musica e poesia, col giusto distacco, il giusto humor…

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.