Il CLEPTOMANE DI SOGNI

(16 recensioni dei clienti)

12,00

Categorie: ,

Descrizione

Il Cleptomane di Sogni

di

Federico Lorenzi 

Vittorio è un uomo che ne ha passate tante. Una vita sregolata, triste, buia, destinata al freddo; ma non solo quello climatico, anche quello della sua anima. Conserva tanti raccordi, e tanto amore per una persona che lo ha lasciato troppo presto e per la quale lui ancora paga il debito. Perché il destino, quello malsano, quello cattivo, si è attaccato con le unghie e con i denti a tutto quello che Vittorio aveva: una moglie, una casa e una vita felice.

Adesso è un clochard, che vive la sua vita appesa agli insulti dei passanti, ai pochi centesimi che riesce a racimolare durante le giornate di ozio, proprio quelli che servono per sfamarsi. Ma nonostante i suoi due “compagni di avventura”, la sera, gli incubi, tornano a fargli visita.

Dotato di un grande spirito, sopravvive con tutte queste piccole cose, che insieme, creano il suo mondo e le sue esperienze. Incontrerà un tipo stravagante che tenterà di rispondere ai suoi pensieri. Ma chi è veramente quest’uomo?

Insomma, Vittorio, ci porterà in un mondo colmo di ricordi, di ferite ma anche di amore e sofferenze. Lui, è tutto questo: è quella persona che nonostante tutto, si appiglia per non affogare in quello che è il suo tumultuoso percorso, chiamato vita.

16 recensioni per Il CLEPTOMANE DI SOGNI

  1. Daphne

    il nuovo romanzo di Federico Lorenzi è alquanto sorprendente. Lui aveva già avvisato i suoi lettori che questo romanzo sarebbe stato molto diverso da quello precedente, ma, nonostante tutto, riesce a sorprendere piacevolmente. Il romanzo è dotato di una scrittura delicata e pacata, accompagnata da un ritmo lento, ma mai noioso ed uno stile maturo e consapevole. Racconta una storia di vita piuttosto drammatica e dolorosa, arricchita da qualche sprazzo di amore e passione, ben celato dietro ad un velo malinconico che accompagna tutto il romanzo. Il personaggio di Vittorio è descritto minuziosamente, tanto da renderlo piuttosto verosimile, in grado di creare un forte legame con il lettore. Una storia che insegna ad andare oltre le apparenze, un racconto che fa riflettere, una storia d’amore struggente e drammatica: queste le principali tematiche raccolte nel romanzo “Il cleptomane di sogni”.

  2. Blog Gli Occhi del Lupo

    Il cleptomane di sogni è il terzo romanzo dell’autore grossetanoFederico Lorenzi, edito da PAV Edizioni per la collana Storie di vita.
    Ho amato fin da subito questa storia, così malinconica ma anche tremendamente vera, originale e sincera.
    L’autore sembra che ci sia stato davvero per strada, per raccontare in maniera assoluta perfetta la vita di Vittorio, il clochard protagonista di questo romanzo.
    Un racconto che si legge con enorme interesse e davvero con il cuore in mano, lo si legge in poco tempo e rimane nell’anima per molto.
    Tantissimi i complimenti che faccio a Federico Lorenzi, di cui recupererò sicuramente i primi romanzi, è bello trovare un autore che sa scrivere così bene da emozionare e farsi ricordare.
    Consiglio la lettura proprio a tutti, è un libro così bello e intenso che vi suggerisco anche di regalarlo alle persone che avete più care.

  3. Barbara5

    Una storia di dolore ma anche di amore…vero…reale. il personaggio Vittorio ti entra subito nel cuore appassionandoti alla sua vita ai suoi ricordi…Una vita apparentemente come tante altre che però ha in serbo per lui un destino doloroso…un libro che ti fa pensare anche alla realtà che ci circonda ma a cui non diamo troppo peso forse troppo impegnati alla nostra routine. Da leggere assolutamente

  4. Rosanna Bianciardi

    Ho finito di leggere il cleptomane dei sogni….devo dire che mi è piaciuto tanto, lettura piacevole e scorrevole e con un finale inaspettato…..bravo Federico

  5. Rosa Vigna

    Il cleptomane di sogni è un romanzo che ti coinvolge dal inizio …ho letto anche gli altri due che l’autore ha scritto in precedenza ma devo dire che questo è quello che mi è piaciuto di più…consiglio vivamente a tutti di leggerlo …complimenti Federico!!!

  6. Ilaria

    La vita ci da e la vita ci toglie… la storia di Vittorio, un clochard ,che per la gente comune non è più un uomo, ma un essere sudicio e puzzolente da cui stare alla larga. Non sanno vedere che Vittorio è ed è stato un grande uomo che ha fatto molti sacrifici per tenersi stretto il suo grande amore nonchè la sua unica ragione di vita. Ti fa pensare di quanto oggi tutti siamo travolti e presi dalla nostra quotidianità , presi dai nostri più piccoli problemi che alle volte si perde completamente quel senso di umanità , mentre per uno come Vittorio la felicità può anche solo essere un pezzo di pane fresco. In questo romanzo Federico è riuscito a vedere e descriverci la vita con gli occhi di Vittorio cogliendo ogni singolo particolare del mondo dai suoi occhi. Penso che questa sia la cosa più bella che un autore possa fare per il suo pubblico. Non mi resta che invitare tutti a leggere questo bellissimo romanzo! Federico continua così!

  7. Piera Lorenzi

    Ho letto il libro il cleptomane di sogni e voglio fare i miei complimenti a l’autore Federico Lorenzi veramente bello una lettura molto piacevole direi che rispetto a resta ancora un po’ e Penelope si sente che sei cresciuto è maturato come autore bravo Federico

  8. Gabriella Calcagni

    Il cleptomane dei sogni, un racconto che ti prende da subito. L’amore ti fa fare cose che non avresti mai immaginato. Leggere e immaginare di essere lì con Vittorio, vivere una realtà diversa dalla nostra.Complimenti Federico Lorenzi. Bellissimo romanzo .

  9. Daniela Crispino

    Ho iniziato a leggere il libro di Federico Lorenzi solo ieri e l’ho divorato. Travolgente , appassionante, pieno di dettagli e sfumature da cogliere. Le descrizioni sono così esaustive da farti sentire realmente ciò che prova il protagonista, ogni minima sensazione olfattiva, visiva e tattile oltre che a quelle emotive. Mi sono appassionata subito per la storia così reale , per il protagonista così vicino a noi e per l’immedesimazione che ognuno di noi può trovare in lui. I colpi di scena non mancano e ti lasciano col fiato sospeso tanto da non riuscire a staccarsi dalla lettura e sentire il bisogno di andare avanti e leggere ancora un pagina in più. Tutti noi ci lamentiamo di cose totalmente futili, del tempo, del fisico e di tutti i vizi che si possono avere ; il libro comunica l’importanza di apprezzare la vita per le piccole cose e può essere un’ esperienza riflessiva per chi sta attraversando un periodo in cui vede tutto nero, proprio come il protagonista. L’amore e la forza accompagnano tutto il romanzo, il che lo rendono ancora più accattivante. Mi sono emozionata e immedesimata io stessa nella storia, ho seguito le riflessioni del personaggio e ho notato delle somiglianze della realtà. Mi sembrava di vivere la storia con lui. Consiglio a tutti questo libro. A chi ama, a chi è in difficoltà o a chi ha solo bisogno di uno sguardo maggiore su tutto ciò che lo circonda.

  10. Gabriella Calcagni

    Il cleptomane dei sogni.. un racconto che ti prende fin dalle prime righe. Mi ha fatto vivere la storia insieme a Vittorio, che vive una realtà diversa dalla nostra . Per amore arriviamo a fare cose che non si possono immaginare, anche rimanere senza nulla. Bellissimo libro, descritto alla perfezione. Complimenti Federico Lorenzi.

  11. Diletta Guidi

    Che dire? Questo libro lo consiglierei a chiunque.. una storia drammatica, ma al tempo stesso ricca di amore e rispetto per la vita. Per me è il classico romanzo che leggeresti tutto d’un fiato sia per quanto è scorrevole, che per la curiosità di conoscere il finale. L’insegnamento che si può trarre da questa lettura è che non bisogna mai e poi mai giudicare dalle apparenze, perché spesso dietro a quello che crediamo di conoscere, si nascondono verità inimmaginabili. Colpo di scena fantastico nell’epilogo. I miei più sinceri complimenti allo scrittore.

  12. Loredana (proprietario verificato)

    Il “Cleptomane dei sogni” dell’autore Federico Lorenzi edito da Pav Edizioni, è una bellissima storia di dolore ma allo stesso tempo di amore,quell’amore vero di un grande uomo, Vittorio,pronto a fare cose inimmaginabili per la sua donna, unica ragione di vita. L’autore descrive gli stati d’animo di Vittorio così fortemente da dare al lettore la sensazione di vivere in prima persona le scene e le sofferenze di quest’ uomo. Complimenti a Federico Lorenzi che con questo suo romanzo ha saputo emozionarmi. Consiglio la lettura di questo libro che riesce a darti la forza, le emozioni e l’amore. Bravo Federico

  13. Sabrina

    Bravo Federico,il cleptomane dei sogni è un libro molto coinvolgente. La storia di Vittorio è molto attuale. Con questo tuo racconto si conosce un mondo a noi non consono. Trovo che rispetto,agli altri tuoi libri sei molto maturato e più consapevole.Veramente bravo.

  14. Rossana Rossolini

    Una storia appassionante un protagonista che ci è vicino più di quanto immaginiamo ma che molto spesso è invisibile ai nostri occhi….una storia d amore vera e passionale…..una descrizione dei particolari accurata che ti porta direttamente accanto ai vari personaggi….un finale che non ti aspetti….bravo Federico Lorenzi…

  15. Vittorio Rusciano

    Penelope mi piacque molto, ma non riuscì ad immedesimarmi nella protagonista, era troppo distante da quelle che sono le mie idee e il mio modo di affrontare le situazioni. Questo invece…mi ha preso, davvero tanto.
    Man mano che mi ci addentravo mi catturava il dolore, quello fisico che non è nulla rispetto ai fantasmi di Vittorio. I flashback non fanno perdere il ritmo della storia…le righe relative alla diagnosi a Maria Letizia sono…vere, hanno rievocato tanti ricordi, il senso di impotenza di un marito al quale viene sbattuta infaccia con tre parole (referto, metastasi, parte sinistra del viso) la sentenza della moglie. È sorprendentemente reale l’antitesi tra i racconti dell’amore che c’era prima tra Vittorio e Maria Letizia e quello che è diventato il loro rapporto negli ultimi tempi, forse nel modo meno palese gli ultimi strascichi di tempo passato assieme è stato speso proprio a scambiarsi l’ultimo Amore di cui disponevano. Carla e Matteo sono ben caratterizzati. Tutto si chiude nell’ultima parte…la lettera a Maria Letizia…struggente, Romantica, solenne…è riuscito a sbattermi in faccia tutto il dolore di un uomo a tratti svuotato di senso, che cerca qualcosa in cui credere, sperando di poter ricongiungersi un giorno con l’unica persona che era stata in grado di comprenderlo…
    Chapeau👏🏻

  16. Blog Liberileggendo

    Già dal titolo pensavo che mi sarebbe piaciuto, può sembrare assurdo ma è così, la storia di Vittorio mi è entrata dentro, mi ha scombussolata, mi ha travolta come un fiume in piena.

    Ma andiamo a capire di cosa parla.

    Vittorio è un closhard, non lo è sempre stato, prima aveva una vita normale, un lavoro, una donna che amava con tutto se stesso.  A volte non ci pensiamo che mentre viviamo la routine di tutti i giorni significa che va tutto bene, non lo vediamo come una cosa importante, fino a quando la vita non ci fa lo sgambetto e non gli basta vederci in ginocchio, continua a infierire.

    Vittorio ci racconta la vita di un barbone, di come sopravvive ogni giorno alla fame, alle intemperie. Di come l’amicizia con altre persone nela sua stessa condizione, lo aiutino ad andare avanti. Ma quello che ha passato lo tormenta di notte, gli incubi lo assalgono, lasciandolo triste e spossato.

    “Fissava uno specchio e piangeva, oppure parlava di sottecchi con se stessa o con qualche fantasma che passava di lì. E io più la guardavo, più morivo dentro.”

    Ma come si fa ad andare avanti quando si vive di ricordi?

    Vittorio si trascina in quella che è diventata la sua nuova vita, non ha avuto molta scelta. Ha lottato con le unghie e con i denti per salvare l’amore della sua vita, ha dato tutto e, nel suo amore incondizionato, lui crede di aver perso. Ma io vedo solo vittoria, si perchè, nonostante tutto, l’amore l’ha comunque salvata. Non capita a tutti nella vita di essere amati così, quindi non posso vedere altro in questa situazione.

    “Mi manca avere qualche chilo di tristezza meno”.

    Ogni pagina di questo libro mi è entrata dentro, ho camminato insieme a Vittorio, sofferto insieme a lui. Ho vissuto i suoi ricordi.

    “Forse non c’è un perchè. No, sicuramente non esiste. Sono io che mi tormento l’anima, che scavo nel mio cuore, affondando la lama nei miei ricordi più oscuri. E fa male, cazzo se fa male.”

    La storia di Vittorio mi ha straziato il cuore, vi consiglio di leggerla perchè da tanto, arricchisce l’anima, trasmette molte emozioni e da tante lezioni di vita.

    “Sono stato debole troppe volte, sfortunato altre mille, e pur avendo invidiato migliaia di persone, non ho mai chiesto al Signore di sostituirmi con uno di loro, per il semplice fatto che una vita come la mia non la auguro a nessuno.”

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *