Guido, la società segreta e il bossing

(3 recensioni dei clienti)

13,00

Rosalino Granata
Guido, la società
segreta e il bossing
PAV Edizioni
Copyright 2021
Collana: Storie di Vita
1ª Edizione: Settembre 2021
ISBN: 979-1259-731-388
Cover Graphics: Francesca Benini
Info:
pav.edizioni1@gmail.com
pavedizionifiles@gmail.com
www.pavedizioni.it

Descrizione

Guido, la società
segreta e il bossing

di

Rosalino Granata

Guido, un autista di Torino, dopo un periodo di vacanza con la sua
ragazza, ritorna con gioia a lavorare. Un giorno, alla fine del turno di
lavoro, gli viene consegnata, da una signora, una valigetta. Qualcuno
l’ha dimenticata sul sedile del pullman. La regola dell’azienda prevede
che gli oggetti rinvenuti sul mezzo di trasporto devono essere consegnati in deposito entro le 24 ore dal ritrovamento. È tardi, Guido è stanco e decide di andare a casa; consegnerà la valigetta l’indomani.

La curiosità è tanta e arrivato a casa egli la apre e si accorge che contiene dei documenti importanti che si riferiscono a una società segreta.
Scopre che i componenti si troveranno per una riunione quella sera
stessa. Si reca al posto stabilito. Si nasconde e vede arrivare diverse
automobili, dalle quali scendono personaggi in vista. Uno di questi
è proprio il capo deposito che lo vede e lo riconosce. Il giorno dopo
per Guido inizia un incubo. Viene minacciato, picchiato, trattato male
dai capi dell’azienda. Resiste al bossing e non lascia il lavoro. Guido
si salva grazie all’elezione del capo deposito come rappresentante al
parlamento europeo.

3 recensioni per Guido, la società segreta e il bossing

  1. pav edizioni

    Recensione di Michele Rondelli
    https://rondellisono.blogspot.com/2021/09/finalmente-rosalino-granata-ritorna-con.html?m=1

    Siamo arrivati alla terza puntata della saga di Guido, personaggio uscito dalla penna e dalla fantasia di Rosalino Granata scrittore e poeta di haiku. L’autore di origine castelterminese questa volta si è concentrato su due fronti particolarmente scottanti: le società segrete e il bossing. In Italia, terra di Gladio e della P2, le società segrete fanno ancora paura e, seppur con simpatica semplicità, Granata ce ne ricorda la pericolosità.
    Guido per caso e improvvisamente si trova a gestire il ritrovamento di una valigetta che nasconde una serie di segreti, fin lì il caso. Ma poi decide di aprirla, da questa scelta cominceranno guai serissimi. Tra i nomi contenuti nei vari elenchi presenti nella valigetta ce n’è uno per lui particolarmente pericoloso.
    Un incontro non casuale lo espone alla vendetta di uno dei suoi superiori, inizia una serrata azione di bossing: una forma di mobbing verticale che viene messa in atto da un superiore ai danni di un suo sottoposto.
    In parole povere il bossing si concretizza in una serie di atti che determinano una penalizzazione o un’umiliazione ingiustificata del dipendente ad opera di un proprio superiore per tramite dei vantaggi della propria posizione. Il superiore mette in atto una serie di comportamenti che tendono a sfavorire in maniera selettiva la persona, come nel caso di Guido. Per essere considerato bossing a tutti gli effetti gli atti persecutori devono essere prodotti per una durata congrua di tempo. Con ciò si intende che per venirsi a configurare una situazione di mobbing di questo tipo si deve produrre più di una occorrenza di azioni penalizzanti.
    Uscito per PAV edizioni, nella collana “Storie di vita”, Guido, la società segreta e il Bossing, segna un’evoluzione nella scrittura di Rosalino Granata, che appare più controllata e matura. Questo quinto libro di Rosalino Granata è in grado di tenere il lettore incollato alle pagine fino all’ultimo, arrivando ad una soluzione finale non scontata.

    Il mio consiglio è quello di leggerlo, vi permetterà di passare un po’ di tempo con la gradevole compagnia di Guido e del suo autore.

  2. Laura

    Bellissima storia, bellissima copertina. Mi ha attratta fino all’ultima pagina. L’ho divorato con un ora . Complimenti

  3. Cristina

    Guido ha una vita tranquilla, un lavoro onesto che ama e una donna al suo fianco. La sua routine viene spezzata dopo il ritrovamento di una valigetta contenente documenti importanti appartenenti a una società segreta. Guido, anziché consegnare la valigetta il giorno stesso, decide di attendere. Il suo sbaglio sarà quello di andare a “curiosare”. Ficcare il naso in questioni che non lo riguardano segnerà il suo destino. A partire da quel momento, infatti, il suo lavoro diventerà un inferno. Le pagine del libro si susseguono veloci, il ritmo incalzante e i dialoghi realistici spingono il lettore a leggere il libro tutto d`un fiato, senza alcuna interruzione. Una penna che merita di essere letta. Consigliato!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *